Skip to content
Blog
News

Infront Lab - come trasformare start-up sport tech in campioni

Damian Browarnik
26/01/2020
2 min read

Assistiamo al boom del settore della tecnologia per lo sport. Più di 7.000 start-up si contendono la leadership in un mercato che nel 2024 potrebbe valere almeno 30 miliardi di dollari.

Con così tanti attori e una così agguerrita competizione, è difficile prevedere quali idee sopravvivranno. Come è possibile per gli imprenditori sviluppare tecnologie che diventino un “must-have” in grado di cambiare le regole del gioco nel settore?

 

06012020_Sports-Tech-Infographic

 

Tante start-up cercano di instaurare una collaborazione con aziende più grandi per attingere al loro ecosistema, alle loro risorse finanziarie e al loro know-how. Purtroppo, gli esiti di queste collaborazioni non sono sempre positivi: proposte ed esigenze non si incontrano, il prodotto non è maturo, oppure la grande azienda non comprende la mentalità della start-up.

Per affrontare questa problematica, Infront ha creato Infront Lab, un reparto dedicato all’innovazione concepito per offrire supporto a start-up promettenti per lo sviluppo di offerte innovative e pronte per il lancio sul mercato.

Il team di Infront Lab per prima cosa cerca di scoprire nel mercato le start-up più promettenti, quindi effettua una valutazione e lavora con loro per promuovere le loro idee e verificarne la validità, per poi stabilire se e come passare a una forma di collaborazione più stretta. Il portafoglio del Lab comprende già prodotti di sua proprietà come Active Hero e investimenti come District, l’app per l’esplorazione urbana, Minute.ly, società specializzata nell’uso dell’intelligenza artificiale nella tecnologia video, e partnership con pionieri come WSC Sports, specializzata nell’automazione video.

 

Il modello del Lab accelera il normale processo di incubazione, riducendo il numero di anni che le start-up dovrebbero altrimenti investire nello sviluppo del prodotto. Abbiamo già scoperto più di 500 aziende, valutato 100 start-up e testato 16 idee con progetti pilota, per giungere infine a investire o instaurare una collaborazione con otto pionieri della tecnologia. Nel corso dell’Infront’s Day of Innovation 3.0, 12 start-up avranno l’opportunità di presentare il proprio team.

Secondo una ricerca di TechCrunch, le tecnologie per il coinvolgimento dei tifosi connesse a live streaming, eSports e piattaforme per i contenuti avranno un notevole impatto sul settore nel 2020, mentre le tecnologie per misurare le prestazioni degli atleti e l’esperienza allo stadio si collocano al secondo e terzo posto.

L’analisi è plausibile, ma in base alla nostra conoscenza del settore le start-up innovative possono avere un impatto ancora maggiore su ogni aspetto del settore sportivo se si creano le condizioni adatte, come è stato recentemente dimostrato nel Campionato Europeo di Pallamano maschile EHF EURO 2020. L’impatto del torneo è stato incrementato anche grazie alle partnership di Infront con start-up tecnologiche. Con Infront Lab stiamo creando una piattaforma in grado di trasformare il settore della tecnologia per lo sport e il destino delle migliori start-up che si affacciano sul mercato ogni anno.