Skip to content

La copertura media ai Giochi Olimpici di Rio 2016

Capaci di riunire tutte le nazioni e le discipline sportive, i Giochi Olimpici sono il vero fiore all'occhiello del mondo dello sport. Anche al di là degli sport, i Giochi sono una grande fonte di orgoglio nazionale, unità e successo. Per i Giochi Olimpici di Rio 2016, Infront e TV Media Sport (TVMS) sono stati orgogliosi di unire le forze e dare vita a questi grandi momenti per un pubblico africano.

Nonostante le differenze di fuso orario e le lunghe ore di lavoro, i team di tecnici, editori, giornalisti, responsabili della logistica e commerciali hanno trasmesso con successo ogni possibile brivido olimpico ai fan. La programmazione offerta alle emittenti dal 5 al 21 agosto includeva un segnale in diretta o in differita e highlights di tutte le competizioni, nonché una copertura completa delle cerimonie di apertura e di chiusura dei Giochi olimpici di Rio 2016. Di conseguenza, milioni di spettatori hanno potuto assistere e celebrare in prima persona le imprese di Usain Bolt, Michael Phelps, il calcio femminile, il rugby a 7, gli sport equestri e gli highlights per il continente africano, come la medaglia sudafricana da 400 metri o la semifinale di calcio Nigeria vs Germania al Maracanã.

Accordo commerciale

L'accordo esclusivo sui diritti media tra il Comitato olimpico internazionale (IOC) e Infront, ha riguardato i diritti radiotelevisivi in chiaro, insieme ai diritti di telefonia e internet non esclusivi nell'Africa subsahariana.

Infront ha prodotto e distribuito un programma personalizzato pronto per la trasmissione per il pubblico africano, con particolare attenzione agli atleti africani, alle competizioni più popolari e alle migliori prestazioni. Lo sforzo di distribuzione è stato supportato operativamente da TV Media Sport (TVMS).

  • Un canale dedicato è stato creato con particolare attenzione agli sport africani più seguiti e agli atleti africani. Un runninng order ha integrato eventi imperdibili ed eventi a partecipazione africana.
  • Il canale era simile a qualsiasi altro canale, con grafica specifica, elementi di sponsorizzazione, interruzioni pubblicitarie e commenti adattati in tre lingue.

 

Risultati

  • Per la prima volta in assoluto, sono state rese disponibili oltre 230 ore di copertura televisiva in 46 territori dell'Africa sub-sahariana, aumentando la consapevolezza per gli ideali olimpici e dando a tutti i fan nella regione l'accesso all'eccitazione;
  • Dalle 6 alle 15 ore di contenuti live giornalieri in tre lingue: Rio 2016 è stato un momento storico soprattutto per gli sponsor televisivi, che hanno beneficiato di un'operazione tecnica più ampia, una novità assoluta per quest'area geografica.
 

La copertura media ai Giochi Olimpici di Rio 2016